Warning: Declaration of New_Walker_Category::start_el(&$output, $category, $depth, $args) should be compatible with Walker_Category::start_el(&$output, $category, $depth = 0, $args = Array, $id = 0) in /home/eufqczyr/public_html/wp-content/themes/tisson/functions/theme-functions.php on line 181
Alluminio anodizzato: i vantaggi nel design - Lormet Steel Design srlLormet Steel Design srl

Pin It

Alluminio anodizzato: i vantaggi nel design

tavolo design alluminio

Duttile e leggero, l’alluminio difetta però di alcune caratteristiche di resistenza, al punto da non poter essere utilizzato in certi tipi di lavorazioni: ecco perché è nato il trattamento dell’anodizzazione, un processo elettrochimico che rende resistenti nel tempo le superfici.

L’alluminio, lega sempre più spesso utilizzata per oggetti di uso comune, diventa alluminio anodizzato ponendo all’anodo l’oggetto da trattare e scaricandovi prodotti ossigenati. Grazie a questo procedimento si libera ossigeno che va a formare uno strato di ossido sottile e compatto sulla superficie di alluminio.

Uno dei passaggi del trattamento di anodizzazione, che lo rende ideale per l’impiego nel design, è la colorazione dell’alluminio, che si ottiene con l’impiego di pigmenti organici garantiti. La colorazione resterà per sempre perché viene intrappolata nella superficie.

Manufatti con alluminio anodizzato

Con l’alluminio Lormet realizza tavoli di design (vedi foto), garantendo al cliente un prodotto che resiste inalterato nel tempo sia per il materiale che per la leggerezza tipica dell’alluminio.
In generale, l’alluminio anodizzato si presta in maniera eccellente per la produzione di conduttori con isolamento esterno da utilizzare negli avvolgimenti dei motori elettrici, di condensatori elettrolitici, per sigillare i moduli fotovoltaici, per finiture di elementi in ambienti ostili come quelli marini o soggetti ad aggressioni forti.

Alluminio anodizzato: tanti vantaggi in un solo trattamento

Vediamo nel dettaglio quali sono i vantaggi dell’alluminio anodizzato, conferiti al materiale originario grazie alla pellicola di ossido che si viene a formare dopo il trattamento sulle superfici dei manufatti, soffermandoci con occhio più attento sulle lavorazioni di design.

  • Durata nel tempo: i test effettuati su prodotti sottoposti ad anodizzazione superano largamente le mille ore in nebbia salina non acetica, garantendone inalterabilità e resistenza nel tempo, anche in ambienti ostili, come quelli legati al mare o soggetti ad aggressioni meteorologiche forti.
  • Durezza maggiore: l’anodizzazione dell’allumino è un processo elettro-chimico ossido che interviene modificando la struttura dell’alluminio e lo rende più duro in superficie, garantendo la solidità necessaria anche ai progetti di design più articolati.
  • Resistenza all’abrasione: lo strato di ossido prodotto dall’anodizzazione dell’alluminio indurisce la superficie anodizzata, rendendola idonea alla collocazione nei più diversi tipi di ambienti.
  • Spessore inalterato: mentre i manufatti verniciati prevedono uno strato di vernice per lo più disomogeneo, che può superare i 100 µm, alterando le quote dell’oggetto, i prodotti con allumino anodizzato mantengono praticamente il medesimo spessore iniziale, acquisendo una profondità compresa fra i 5 µm e i 25 µm. Ciò lo rende adatto all’utilizzo per componenti di precisione.
  • Leggerezza: l’oggetto in alluminio anodizzato non aumenta di peso. È stato usato, ad esempio, per realizzare il cerchio in alluminio ATS per Porsche GT9R, il più leggero mai realizzato. Ideale anche per progetti di design che necessitino di componenti super leggere.
  • Valorizzazione dell’alluminio: la superficie in alluminio anodizzato viene lavorata con satinature, spazzolature, finiture chimiche ed elettrolitiche, che conferiscono maggior valore alla superficie senza nascondere l’entità della materia prima. Un plus che valorizza le scelte di design!
  • Resistenza del colore alla luce: l’alluminio anodizzato, dopo essere stato immerso in una soluzione di colorante organico, assorbe i pigmenti colorati garantendo nel tempo la durata e la resistenza della colorazione. Ciò lo rende adatto anche a manufatti, anche di design, da posizionare all’esterno in posizioni particolarmente esposte al sole.
  • Base per la verniciatura: l’anodizzazione dell’alluminio consente di creare la superficie ideale per il miglior aggrappaggio della vernice, garantendo anche la durata nel tempo del prodotto finito, dato che, anche se la vernice venisse scalfita, lo strato di ossido a protezione dell’alluminio permane.
  • Qualità della finitura: il trattamento di anodizzazione garantisce al prodotto in alluminio una qualità estetica perfetta per l’arredamento di alto design, garantendo tra l’altro, nel tempo, di poter riprodurre lo stesso livello di finitura attraverso il processo di anodizzazione. La gamma di colorazioni dell’alluminio anodizzato, che si ottengono attraverso complessi trattamenti chimici e chimico-fisici, assicura un maggior prestigio ai manufatti di design, consentendo perfino di ottenere colorazioni personalizzate.
  • Scambio termico: molto resistente alla corrosione, ma con un peso specifico tre volte inferiore all’acciaio e una conducibilità termica superiore, l’alluminio si rende ideale per la realizzazione di scaldasalviette e termoarredo, le cui superfici vengono trattate con processi di anodizzazione per favorirne lo scambio termico.
  • Tracciabilità del prodotto: a garantire il livello più alto di qualità, estetica e soprattutto strutturale, nelle aziende attente alla qualità del prodotto interviene la totale tracciabilità dell’alluminio anodizzato. Lormet ad esempio lo garantisce tramite la certificazione dei fornitori.
  • Riduzione dei difetti e degli scarti: fiamme, righe, bande d’estrusione, lievi confricazioni, graffi e i difetti dell’alluminio vengono ridotti tramite la micropallinatura (sabbiatura), una lavorazione che consente anche di ridurre gli scarti di produzione.
  • Incollaggio strutturale: le componenti in alluminio anodizzato sono idonee anche per l’incollaggio strutturale (alluminio-alluminio, vetro-alluminio, pvc-alluminio).

E ora… non ci resta che provare, perché la resistenza e l’effetto estetico di un manufatto di design in alluminio anodizzato non hanno pari nel mercato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Warning: Use of undefined constant ICL_LANGUAGE_CODE - assumed 'ICL_LANGUAGE_CODE' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/eufqczyr/public_html/wp-content/themes/tisson-child/footer.php on line 11